IL BRAND. Il nome De Scal nasce dalle iniziali del cognome di famiglia, Solivani, e del nome dei figli dei fondatori dell’azienda: Cristina, Ancilla e Lorenzo. Giacomo Solivani fonda il marchio nel 1965 e lo guida, nel ruolo general manager, insieme alla moglie Pia Maria che, fin dagli esordi, è responsabile della modellazione e della confezione, campo in cui ha operato dal 1956 e di cui conosce ogni segreto. Tanto da modellare la pelliccia come un vestito e trattare il pelo come un duttile e versatile tessuto.

IL NEGOZIO DI VIA VINCENZO MONTI. Nel 1985 la sfilata a Palazzo Litta inaugura l’apertura del primo negozio De Scal in via Vincenzo Monti, una delle vie più chic nel centro di Milano. Ancor prima, a raccontare lo stile della maison milanese sono le sfilate al Circolo Meneghino e al Circolo Nerazzurro che hanno segnato un’epoca, con le pellicce corte e addirittura con le maniche corte o con le sontuose lunghezze e le ampiezze regali. Intanto in azienda entrano le figlie dei fondatori: Cristina che dopo la laurea in architettura abbraccia il business di famiglia e Ancilla che, dopo aver studiato da stilista alla Marangoni di Milano, si specializza nella selezione e nell’assortimento delle pelli al Copenhagen Saga Furs.

40° ANNIVERSARIO. Nel 2005 De Scal festeggia quarant’anni di attività con un evento indimenticabile nello spazio di Stuart Weitzman, in via della Spiga. La famiglia ripercorre le fatiche e le soddisfazioni della sua attività di alta sartoria, fondata su passione, ricerca e eleganza. Una storia italiana che racconta con orgoglio alla sua affezionata clientela il proprio patrimonio di qualità e bellezza, costruito nel corso del tempo.

DE SCAL OGGI. Dal 2013 De Scal si trova in via Francesco Petrarca, nel cuore di Milano, dove laboratorio e atelier, le due anime dell’azienda, si affacciano su un cortile milanese d’inizio secolo. Ancilla e Cristina, seconda generazione Solivani, guidano l’attività di famiglia, tenendo saldamente unite la tradizione dell’alta sartoria artigianale e la sua interpretazione più contemporanea. Ancilla si occupa dello stile, della creazione delle collezioni e dello sviluppo dei modelli e Cristina della gestione manageriale del brand.